Samba (Introduzione)

Da Lecco.

Samba è il risultato concreto di un enorme lavoro di reverse engineering del protocollo SMB (Session Message Block) di Windows a cura del Team di Samba (http://www.samba.org/).
L'aspetto più importante di questo server, è che praticamente è un surrogato di NT, anche se prettamente migliore come prestazioni e funzionamento, e consente la condivisione di filesystem Linux con sistemi Windows95, 98 ,2000 e NT, e viceversa, così come l'accesso ai filesystem FAT delle piattaforme Windows95, 98, 2000 e NT.
Un altro aspetto molto importante e degno di attenzione è la possibilità di condividere stampanti connesse sia a computer con piattaforme Linux sia a computer con piattaforme Windows (tra cui i sistemi Windows95, 98, 2000 e NT).
SMB è il protocollo utilizzato dagli OS Microsoft per la condivisione di file e stampanti. Nel 1987, MS e Intel hanno creato il protocollo SMB e di lì a poco Andrew Tridgell ha creato un'implementazione SMB per OS Unix e Linux.

L'insieme di utility fornite da Samba, riguardanti il protocollo SMB, si compone di vari elementi, tra cui il demone smbd, che da il supporto alla condivisione di file e stampanti ai client SMB come Windows NT, LAN Manager, Windows for Workgroups ed altri client Linux e Unix, ed il demone nmbd, che che da un supporto per i servizi di nameserver e browsing NetBIOS. Samba permette quindi ad un computer Linux di apparire della finestra Risorse di rete di Windows.

Un problema cruciale che spesso si presenta è la questione delle password. I primi client usavano di default password in chiaro, ma da Windows 95 OEM Service Release2, i sistemi Windows usano password codificate di default, e così vale anche per Windows 98. Per Windows Nt, tale cambiamento di impostazione si è avuto a partire dalla Service Pack3 della versione di NT 4.
Quindi bisogna definire prima di tutto se usare password in chiaro oppure codificate ed impostare allo stesso modo: sia gli OS Linux che Windows, e successivamente abilitare l'uso delle password codificate anche sul server, oppure disabilitarle, a seconda della scelta di partenza.

Per condividere le risorse messe a disposizione da Samba, da un OS Windows si può usare l'icona Risorse di rete ed Esplora Risorse e con i comandi net view e net use dal prompt del DOS, mentre da un sistema Linux l'accesso avviene attraverso i comandi smbclient e smbmount.

Il server Samba può svolgere anche la funzione di server WINS per Windows. Essendo WINS un elemento del sistema di risoluzione dei nomi Windows, tutte le reti dovrebbero avere perlomeno un server WINS, e nel caso non sia presente una macchina con Windows NT o 2000, Samba può svolgere egregiamente anche questa operazione.

Per la risoluzione dei problemi più comuni vi è un file diagnostico, scritto dall'autore, Andrew Tridgell, col quale si può risalire velocemente alla causa del problema, isolarlo, avere una descrizione degli eventuali sintomi e quindi mettere poi mano alle riparazioni (il file sopracitato è diagnosis.txt).

Altri problemi da non trascurare potrebbero riguardare la sincronizzazione delle password, LDAP, NIS, SSL, Kerberos, ed altri ancora che dovrebbero interessare per lo più l'amministratore del sistema.

Infine, se volete vedere di persona un sistema Samba in azione, potete venire a trovarci in biblioteca! :-)

(a cura di Abedark)

Strumenti personali